Lingua: Italiano
Zermatt. No matter what
 

Breithorn (4164 m.s.m.)

Il Breithorn è una cresta montuosa a più vette molto ghiacciata. La vetta occidentale è la più alta, dal punto di vista della salita è la vetta più facile del Breithorn. Verso est nella catena si allineano la vetta mediana e quella orientale, oltre ai Gemelli del Breithorn. La vetta orientale, che chiude il Breithorn, è la Roccia Nera (Schwarzfluh). Attraverso il Breithorn si snoda il confine fra il Vallese e la regione autonoma di Aosta e il crinale principale delle alpi, che rappresenta lo spartiacque e il limite meteorologico regionale. 

Origine del nome 
Il Breithorn ha ottenuto il suo nome dal Canonico Josef Anton Berchtold a causa della stupefacente larghezza della montagna. Grazie a Berchtold l’assegnazione dei nomi alle montagne di Zermatt ha fatto un grande progresso. Grazie a lui anche alcuni nomi di Zermatt tramandati sono finiti sulla „Dufourkarte“(carta Dufour), la più antica opera nel campo delle carte della Svizzera. 

Storia / leggenda 
Come „Breithoru-Liit“ (gente di Breithorn) le guide alpine di Zermatt definiscono le persone che, con la coscienza tranquilla si possono portare solo sul Breithorn. Nel luglio 1995 la guida alpina di Zermatt Ulrich Inderbinen è salito oltre una dozzina di volte sul Breithorn e sull’Allalin. A quei tempi aveva 95 anni. Dopo una caduta inoffensiva sulla via del ritorno dal Breithorn, Inderbinen concluse, nell’estate 1995, la sua 70enne carriera di guida alpina.

Altezza

4164 m. s. m.

Prima ascensione

13 agosto 1813

Primi scalatori

Henry Maynard, Joseph-Marie Couttet, Jean-Baptiste Erin, Jean-Jacques Erin, Jean Gras




Informazioni per gli escursionisti

Diversi suggerimenti per escursioni con vista sulla montagna

Matterhorn glacier trail (Schwarzsee paradise - Trockener Steg)
Säumerweg (Mulattiera dalla capanna) (Gandegg - Furi)

Offerte di ferrovie di montagna

Prezzi

Informazioni per gitanti

Informazioni sulle diverse vette

Dal Klein Matterhorn (o Piccolo Cervino) si gode di un panorama mozzafiato sul Breithorn ed è possibile osservare gli alpinisti durante la salita o la discesa.

Passeggiate corte e facili o escursioni

Furi - Zermatt

Informazioni per guide alpine/alpinisti

Località a valle

Zermatt (1620 m.s.m)
Breuil- Cervinia (2003 m.s.m.)

Punto di partenza

Klein Matterhorn (Piccolo Cervino) (3883 m.s.m.)
Rifugio guide della Val d’Ayas (3394 m.sm.)
Rifugio Mezzalama (3004 m.s.m.)
Testa Grigia (3497 m.s.m.)
Capanna di Gandegg (3029 m.s.m.)

Diversi percorsi

Con la funivia che porta sul Klein Matterhorn (Piccolo Cervino) viene spesso scalata la vetta principale tecnicamente meno impegnativa. Il percorso normale porta da sud-sud-ovest attraverso  la neve del Plateau del Breithorn e, per finire, su un ripido pendio di 35 gradi. La salita dura, a seconda delle condizioni, fra un’ora e mezzo e tre ore. Con cattiva visibilità c’è il forte pericolo di perdersi sul Plateau del Breithorn. Quale variante è possibile salire sulla vetta occidentale e valicarla anche da est attraverso uno stretta cresta. Punto di partenza della cresta è lo Joch a 4078 m.s.m. dal quale si può salire anche sulla vetta centrale. Il percorso lungo la cresta o verso la vetta centrale è comunque indicato unicamente per alpinisti che non soffrono di vertigini e dal passo sicuro.

Punti di rifocillamento / capanne alpine

Klein Matterhorn (Piccolo Cervino) (3883 m.s.m.)
Rifugio guide della Val d’Ayas (3394 m.s.m.)
Rifugio Mezzalama (3004 m.s.m.)
Testa Grigia (3497 m.s.m.)
Capanna Gandegg (3029 m.s.m.)



Zermatt Tourismus | Tel +41 27 966 81 00 | info@zermatt.ch