Lingua: Italiano
Zermatt. No matter what
 

111 anni Gornergrat Bahn

Il 20 agosto la Gornergrat Bahn a festeggiato il suo 111° anniversario.

La prima ferrovia a cremagliera della Svizzera

Il 20 agosto 1898 la GGB Gornergrat-Bahn avviò la sua attività, come prima ferrovia a cremagliera della Svizzera e seconda del mondo. Grazie ad uno spirito pionieristico innovativo nacque un’attrazione turistica superlativa: la Gornergrat Bahn fu la prima ferrovia in Europa che portava fino ad oltre 3'000 m s.l.m. Il misterioso mondo della montagna divenne accessibile a tutti, dal 1928 persino in inverno. Tale sviluppo costituì una base importante per il turismo invernale che stava acquistando sempre maggiore importanza.

Il mondo selvaggio, misterioso e ricco di pericoli delle Alpi ha richiamato fin dal 18° secolo sempre più persone. Ospiti provenienti da tutto il mondo cercavano la vicinanza delle maestose montagne innevate e volevano conquistare le meraviglie della natura e le sue cime. Una cima, tuttavia, affascinava gli avventurieri dell’epoca in modo particolare: il Cervino, con i suoi 4'478 m di altitudine. All’epoca, la prima scalata rappresentò un evento sensazionale. Ecco spiegato, dunque, anche l’interesse dei primi alpinisti per il picco del Gornergrat: da esso si possono ammirare, infatti, ben 29 quattromila. Nel 1856 il panorama del Gornergrat venne ripreso per la prima volta nel manuale di viaggio «Baedeker». Dal 1862 il Gornergrat è registrato nella carta svizzera del Dufour e verso il 1870 si sviluppò nell’area del Gornergrat un vero e proprio turismo. Già dal 1890, vale a dire dalla conclusione dei lavori della ferrovia per Zermatt, già 8'000 ospiti circa avevano visitato il Gornergrat.

L’opposizione iniziale
L’opposizione contro la costruzione della Gornergrat Bahn all’inizio era grande, soprattutto per la concorrenza che avrebbe rappresentato per le guide e i portatori. Nella sua missiva del 29.10.1895 il Consiglio federale contraddisse le paure della popolazione locale con l’indicazione che gli stessi timori si erano dimostrati infondati nell’Oberland bernese. Nel 1896 vennero iniziati i lavori di costruzione della gigantesca ferrovia turistica, ossia della GGB Gornergrat Bahn. Considerando l’altitudine di 3'089 m s.l.m. del Gornergrat, il tempo di costruzione fra lo scioglimento delle nevi e il sopravvenire dell’inverno era estremamente breve. Oltre 1'000 operai, la maggior parte dei quali italiani, contribuirono contemporaneamente alla realizzazione dell’opera. Nel corso dei due anni di lavoro di costruzione complessivamente furono impiegati 2'400 lavoratori.

Il Consiglio federale continua ad avere ragione.
Il Consiglio federale aveva ragione: la notizia delle conquiste alpinistiche e l’imminente apertura al traffico da Visp a Zermatt nel 1891 tramite la Visp-Zermatt-Bahn resero famosa Zermatt già allora. Dal 1898 la nuova attrazione, ossia la prima ferrovia elettrica a cremagliera della Svizzera e la seconda del mondo, aumentò l’attrattiva della giovane località turistica alpina Zermatt in modo esponenziale. Nel 1928, grazie all’inizio della stagione invernale da parte della BVZ dell’epoca e della Gornergrat Bahn a Zermatt, si sviluppò il turismo invernale e il benessere del paese del Cervino crebbe rapidamente. Con la Gornergrat Bahn tutti i timori di ripercussioni negative erano svaniti. 111 anni più tardi la Gornergrat Bahn rimane un gioiello turistico nell’ambito dell’offerta turistica di Zermatt e anche oggi è ancora la ferrovia a cremagliera all’aperto più alta d’Europa. Il fascino di raggiungere la cima delle montagne in modo confortevole con una ferrovia è tuttora immutato.
Il Gornergrat e i suoi famosi ammiratori: Whymper, Twain & Gos
«Per farsi un’idea precisa di questa meravigliosa regione, la si dovrebbe sorvolare in aereo, oppure, più semplicemente, la si dovrebbe ammirare dal Gornergrat, da dove per l’osservatore si presenta uno spettacolo sorprendente. Non ci si trova di fronte unicamente l’ampio paesaggio alpino; verso il basso si apre anche la valle con le sue chiese e cappelle bianche, il piccolo lago azzurro, immersi nel paesaggio alpino assieme ai borghi e ai sentieri che si snodano a zig zag fra di essi.». (François Gos, 1925)

«La più popolare di tutte le escursioni che possono essere intraprese partendo da Zermatt». (Edward Whymper, 1897). Nel 1896 la ferrovia Visp-Zermatt trasportò circa 30'000 ospiti nel paese del Cervino dei quali quasi tutti, all’epoca a piedi, ambiva raggiungere il famoso monte panoramico Gornergrat.

Nell’agosto 1878 Mark Twain scalò il Gornergrat assaporando con estrema meraviglia il panorama del Gornergrat: «Da quel punto avevo una vista spettacolare sul Monte Rosa e quasi su tutto il resto del mondo alpino. All’orizzonte si stagliava una folta schiera di picchi innevati. Inimmaginabile era la magnificenza della neve delle alpi illuminata dal sole. In nessun altro luogo esiste una tale esposizione di grandezza e bellezza così come può essere vista dalla vetta del Gorner». (Mark Twain, 1878)

Il 20 agosto 2009, per il suo 111° anniversario la Gornergrat Bahn a offerto ai suoi ospiti diverse attrattive. Soprattutto si prevedeva il tentativo di superare un record mondiale: Oltre 300 suonatori di corno delle alpi hanno presentato insieme uno splendido concerto ad oltre 3'000 m di altitudine. Un’impresa del genere non era mai stata compiuta!

Zermatt Tourismus | Tel +41 27 966 81 00 | info@zermatt.ch