Lingua: Italiano
Zermatt. No matter what
 

Täschhorn (4‘491 m.s.m.)

Il Täschhorn appartiene al Gruppo del Mischabel. Fa parte dei Quattromila del Vallese difficili da scalare. Per la sua via normale molto impegnativa questa vetta è poco frequentata (Mischabelgrat). Il Täschhorn è una piramide a tre facce. La parete est si erge sopra Saas Fee, la parete ovest sopra Täsch e la parete sud sopra la Täschalp (Ottavan). 

Origine del nome 
Il Täschhorn ha preso il nome da „Täsch“ il villaggio alpino situato ai suoi piedi. 

Storia / leggenda 
Tre ripide creste, tre pareti con profondi crepacci dalla geometria ardita a forma di una piramide alta ed imponente. Senza alcun dubbio, il Täschhorn è un gigante fra le cime della alpi. La sua parete sud che incute timore, contava fra le grandi e più pericolose sfide della alpi, pur essendo frequentata solo molto raramente. Il leggendario Franz Lochmatter l’ha scalata per primo, appena 19enne. In seguito al costante aumento della temperatura nelle alpi e il conseguente pericolo di caduta di massi non figura quasi più nel repertorio delle grandi scalate, sarebbe tentare Dio. Sebbene il Dom sovrasta di 55 metri il vicino Täschhorn, è comunque di gran lunga di statura più imponente e domina l’intero Gruppo del Mischabel. Di lunghezza corrispondente sono naturalmente tutti i suoi percorsi anche se non sono troppo intricati, incutono molto rispetto per la loro lunghezza. Ai tempi, quale via normale era designata la salita dalla Domhütte attraverso il versante nord-occidentale. Questo percorso ha comunque perso la sua attrattività. Quale via normale, oggi vale la più interessante e corta cresta sud-orientale del bivacco del Mischabeljoch.

Altezza

4'491 m.s.m.

Prima ascensione

31 luglio 1862

Primi scalatori

Stefan Zumtaugwald, Johann Zumtaugwald, J. Llewelyn Davies, J.W. Hayward, Peter-Josef Summermatter

 



La prima ascensione

La prima salita al Täschhorn è stata compiuta il 30 luglio 1862 da parte di Stefan e Johann Zumtaugwald, J. Llewelyn Davies, J.W. Hayward e Peter-Josef Summermatter passando sul versante nord, detto Kinflanke, direttamente da Randa.
Nel 1876 J. Jackson - insieme alle guide alpine Christian e Ulrich Almer - ha superato la cresta sud-est, che ai nostri giorni rappresenta la via abituale verso la vetta.

 

Nel 1887 Alexander Burgener, Joseph Andenmatten e la coppia inglese Mummery scalarono il  „Teufelsgrat“ (la costa sud-occidentale).
La ripida parete sud del Täschhorn è stata scalata da Franz e Josef Lochmatter con gli inglesi V.J. Ryan, Geoffrey Wintrop Young.

Informazioni per gli escursionisti

Diversi suggerimenti per escursioni con vista sulla montagna

Dalla Kinhütte al versante posteriore del ghiacciaio Kin  

Informazioni per gitanti

Passeggiate corte e facili o escursioni

Dalla Kinhütte si gode di una vista stupenda sul Weisshorn e i  Quattromila circostanti.

Informazioni per guide alpine/alpinisti

Località a valle

Randa (1‘407 m.s.m.)
Ottavan (2‘214 m.s.m.)
Täsch (1‘450 m.s.m.)

Punto di partenza

Domhütte (2‘940 m.s.m.)
Kinhütte (2‘584 m.s.m.)
Täschhütte (2‘701 m.s.m.)
Bivacco del Mischabeljoch (3’847 m.s.m.)

Diversi percorsi

Versante nord-ovest (versante del Kin)
Difficoltà: AD, II (Scala Ita.: AD-; con II. grado UIAA percorso su roccia)
Tempo: 6 ore
Punto di partenza: Domhütte (2'940 m.s.m.) o Kinhütte (2'584 m.s.m.)
Località a valle: Randa (1'407 m.s.m.)
Mischabeljoch
Difficoltà: ZS-, II (Scala Ita.: AD; con II. grado UIAA percorso su roccia)
Tempo: 4 ore
Punto di partenza: Täschhütte (2'701 m.s.m.)
Località a valle: Ottavan (2'214 m.s.m.)
Mischabelgrat
Difficoltà: AD, III (Scala Ita.: AD; con III. grado UIAA percorso su roccia)
Tempo: 4 ore
Punto di partenza: Bivacco del Mischabeljoch (3'847 m.s.m.)
Località a valle: Täsch (1'450 m.s.m.)
Cresta ovest-sud-ovest (Teufelsgrat)
Difficoltà: D+, IV (Scala Ita.: D+; con IV. grado UIAA percorso su roccia)
Tempo: 12-14 ore
Punto di partenza: Täschhütte
Località a valle: Ottavan

Punti di rifocillamento / capanne alpine

Kinhütte (2‘584 m.s.m.)



Zermatt Tourismus | Tel +41 27 966 81 00 | info@zermatt.ch