Lingua: Italiano
Zermatt. No matter what
 
siete qui: _ Home

Matterhorn glacier paradise: Nuove sculpture in ghiaccio

La vetta presso il Piccolo Cervino, il Matterhorn glacier paradise, accoglie gli ospiti con molte nuove attrazioni: con uno scivolo di ghiaccio nell’ampliato palazzo di ghiaccio. Con una nuova finestra, che offre una vista stupenda verso il Breithorn. 

Già durante il viaggio verso il Matterhorn glacier paradise ci sono delle novità, poiché la cabina della funivia è ora anche luogo d‘informazione: da Trockener Steg (2949 m) fino alla stazione finale (3880 m) si possono ascoltare – attraverso un sistema audio – informazioni specifiche. Sulla storia della funivia, sul circostante mondo alpino e le offerte in vetta, e questo in diverse lingue. 

In cima, in mezzo alla montagna, una nuova finestra panoramica ritagliata nella roccia offre un vista impressionante in direzione del Breithorn (4165 m). Si possono ammirare le cordate degli alpinisti che avanzano verso la vetta. Sui pendii del ghiacciaio Theodul le grandi taccole di montagna nere volteggiano nel gelido vento. Anche i fotoamatori trovano pane per i loro denti. Per loro sono contrassegnati appositamente dei punti-foto.
Nel palazzo di ghiaccio più alto del mondo nel ghiaccio naturale del ghiacciaio si scoprono delle sculture e veri e propri crepacci – uno dei quali è anche percorribile. Cristalli di ghiaccio e intarsi di ghiaccio scurrili brillano nella luce blu. Ad attendere i bambini e chi è rimasto ancora un po’ bambino vi è ora anche uno scivolo. Onde lasciar agire su di sé il ghiaccio, ci si può anche sedere su posti ricoperti di pelli. Inoltre, i gruppi possono farsi organizzare eventi eccezionali nella nuova sala degli eventi.

Zermatt Tourismus | Tel +41 27 966 81 00 | info@zermatt.ch