Lingua: Italiano
Zermatt. No matter what
 
siete qui: _ Home _ Contatto _ Presscorner _ histoires_de_zermatt

Ski-in. La stagione invernale è alle porte.

Ski-in. La stagione invernale è alle porte
Voi siete pronti per la stagione invernale, noi ci impegniamo a rendere perfetto il vostro soggiorno. Non fatevi scappare l'opportunità di trascorrere alcune notti bianche a Zermatt. Ecco gli hotspot della stagione invernale 2009/10: Ski-in


Trockener Steg è situato a quasi 3000 metri sopra il livello del mare, ma noi puntiamo più in alto. Mentre molti si dedicano ancora alla raccolta di castagne, sulle piste di Zermatt, ossia nel comprensorio sciistico più grande d’Europa, si sta già allenando l'elite mondiale dello sci e qua e là si intravedono i primi sciatori della stagione. Il dominio sciabile di Zermatt collega la Svizzera con l’Italia e si espande dal Matterhorn glacier paradise (piccolo Cervino) fino a Schwarzsee, nella zona che costeggia il ghiacciaio del Theodul. Il comprensorio sciistico ha subito un grande salto di qualità. Lasciatevi incantare dalle piste, estese e piane, e godetevi il comfort allo stato puro. A questo scenario meraviglioso vanno ad aggiungersi una nuova funicolare e un nuovo ristorante.


1. Hotspot Trockener Steg

Ice
Dopo aver investito 12 milioni per il suo rinnovamento, il ristorante Trockener Steg riaprirà i suoi battenti il 2 di novembre 2009 sotto il nuovo nome di «Ice – Buffet/Bar/Pizzeria». Grazie ai lavori di risanamento effettuati e la costruzione della nuova funicolare Schwarzsee paradise-Furgg-Trockener Steg potete accedere direttamente al ristorante, il quale è stato realizzato in un'atmosfera moderna e accogliente secondo un concetto di freeflow ben preciso. Il panorama a 360 gradi che si presenta ai vostri occhi è semplicemente mozzafiato: il villaggio di Zermatt, il Cervino e il ghiacciaio del Theodul potranno essere ammirati anche dalla stupenda terrazza. Ma le novità non finiscono qui, i posti a sedere sono innumerevoli, ben 1153: 564 all'interno, 27 al bar (novità) e 562 all'esterno. Al piano superiore, si è pensato a un'area riservata alle famiglie alle quali vengono messi a disposizione dei posti nell'area Wolli. La pizzeria è ubicata al primo piano, nell'ala nord del complesso. L'offerta è completata da un Ice Shop «Snacks & Souvenirs» che è stato allestito al pian terreno vicino all'entrata.
Curiosità: il Matterhorn Group ha un occhio di riguardo per un utilizzo e uno sfruttamento sostenibili. I complessi sono stati infatti ristrutturati tenendo conto anche dell'aspetto ecologico; questo è stato possibile adottando un migliore isolamento e tramite una gestione e distribuzione energetica a basso impatto ambientale. Ulteriori sviluppi su questo tema al punto 4. Maggiori informazioni

Funicolare Matterhorn-Express Schwarzsee paradise-Furgg-Trockener Steg

Restate comodamente seduti e fatevi cullare dalla "Level Walking Gondula" a 8 posti. Partendo dalla stazione a valle Matterhorn Express raggiungerete Trockener Steg in soli 25 minuti, senza dover scendere o cambiare di funicolare, passando da Furi e Schwarzsee. La nuova seggiovia può trasportare ben 2800 persone all'ora, e non più solo 800. Una volta giunti a Trockener Steg, avrete l'imbarazzo della scelta: lanciarvi immediatamente sulla pista "Theodulsee", avventurarvi brevemente nel passaggio allestito con pannelli fotovoltaici e continuare verso la stazione della funicolare più alta d'Europa oppure fare una tappa al ristorante "Ice".

Arrivo a Trockener Steg

I piloni con all'orizzonte lo Schwarzsee

Modello 3D di Trockener Steg

Per un paragone: Walking Level Gondula


Curiosità: la funicolare più lunga del mondo si trova nella foresta pluviale australiana e misura 7656 metri. La funicolare di Zermatt conta 6382 metri, una lunghezza di tutto rispetto. Siamo sulla buona strada!

Un'ultima cosa ancora: vi ricordate? Prima, alla fine delle piste "Gandegg", "Theodulgletscher" o "Furggsattel" vi aggrappavate con forza alla fune del pony lift e uff...finalmente giungevate in cima. Questo metodo di salita è stato sostituito da un nastro trasportatore, che ha reso possibile l'eliminazione della fune.

Nastro trasportatore Trockener Steg


2. Lo Snowmaker e i suoi fiocchi di neve, lo sci test e la gioia delle prime giornate sulla neve.
Avete la possibilità di testare i nuovissimi modelli di sci prima dell'apertura ufficiale della stagione invernale prevista per il 28 novembre 2009. Lo Snowmaker, l'unico cannone sparaneve in tutto il mondo in grado di produrre neve artificiale anche ad alte temperature (fino a 30 gradi °C ), ha reso possibile l'innevamento di tutte le piste fino a Trockenen Steg, laddove si è ritirata la lingua del ghiacciaio del Theodul. Maggiori informazioni

Innevamento a Trockener Steg


3. Notti bianche sul Matterhorn glacier paradise

Trascorrete una notte nel rifugio per alpinisti e sciatori più alto del mondo, realizzato in base allo standard energetico Minergie P e situato a 3'883 metri di quota. Il rifugio vanta cinque stanze che comprendono ognuna quattro letti a castello. La colazione viene servita nella lounge del ristorante che si trova nello stesso complesso. Le prenotazioni sono possibili unicamente tramite carta di credito presso Zermatt Bergbahnen AG, 027 – 966 01 01 oppure tramite e-mail a matterhornparadise@zermatt.ch. Gli ospiti senza prenotazione hanno la possibilità di rivolgersi alle stazioni a valle, presso le quali potranno effettuare la prenotazione e nel caso ritirare direttamente le chiavi sul posto. La cena non è compresa nell'offerta, tuttavia sussiste la possibilità di cucinare.

Notti bianche

4. Risparmio energetico ad alta quota

Le innovazioni tecniche che mirano alla salvaguardia delle risorse preziose non passeranno inosservate. Infatti Zermatt sta fornendo eccezionali contributi proprio in questo campo: la Zermatt Bergbahnen AG e il Matterhorn Group hanno deciso di investire nuovamente in questo ambito.

Il ristorante"Ice" è frutto di una collaborazione stretta con la EWZ, il fornitore di energia della regione di Zermatt. L'impresa produce il 70% dell'energia sfruttando l'energia idrica dell'area di Zermatt. Tale cooperazione porta il nome di Energie Contracting: la EWZ si occupa del rifornimento energetico, che comporta l'aumento della sicurezza di approvvigionamento, l'impiego di tecniche efficienti e a risparmio energetico, una manutenzione regolare delle installazioni nonché la riduzione del consumo dell'energia primaria.

Se si vuole raggiungere la funicolare che porta alla Matterhorn glacier paradise dalla Gondelbahn Matterhorn Express di Trockener Steg occorre avventurarsi per un passaggio attrezzato con un impianto solare fotovoltaico che comprende ben 99 moduli solari e ha una capacità di 21 kW. L'impianto produce circa 25'000 kWh per anno, questo comporta un risparmio annuale delle emissioni di CO2 pari a circa 20'000 kg.


5. Il parco Wolli a Sunnegga, di facile utilizzo e senza barriere
Nella parte più soleggiata del comprensorio sciistico di Sunnegga Paradise si trova un'area riservata ai più piccoli. Grazie al "Wolli Shuttle" l'area è facilmente accessibile anche alle persone su sedia a rotelle. Lo shuttle parte da Sunnegga paradise e vi porta direttamente al parco Wolli per principianti, situato nei pressi del Leisee. Il parco è stato inaugurato lo scorso anno ed ha riscosso molto successo tra i visitatori. Quest'anno sono stati installati anche dei bagni pubblici.


Benvenuti al parco Wolli


6. In preghiera sulla neve

A Pasquetta, alle ore 11:00, viene celebrata al Leisee una Santa Messa per gli sciatori e i loro amici. Con l'aiuto dei gatti delle nevi, la società Zermatt Bergbahnen AG allestisce un altare di neve. Il parroco Stefan Roth dà un caloroso benvenuto sia agli sportivi amatori che a coloro che non vogliono o non possono sciare. Ecco come raggiungere l'altare di neve: prendere la funicolare fino a Sunnegga paradise e in seguito il Wolli Shuttle fino al parco Wolli, situato nei pressi del Leisee.

Il parroco Stefan Roth


7. Zipfy-Bob

Lo Zipfy-Bob è una slitta sportiva di plastica dalla forma ergonomica, facile da manovrare grazie al suo volante posizionato sulla parte anteriore della slitta. Il suo baricentro basso, il suo peso di soli 1,8 kg nonché le scanalature che si trovano nella parte inferiore della slitta assicurano un'ottima stabilità.
Gli Zipfy-Bob possono essere noleggiati alla stazione di Rotenboden per CHF 15.- (per una giornata) o per CHF 8.- (per mezza giornata). Per lo stesso prezzo, gli ospiti hanno la possibilità di noleggiare anche gli ormai rodati slittini Ghosky.


8. Con gli sci fino al nuovo rifugio del Monte Rosa
È il rifugio del futuro e tutti vogliono visitarlo. La prossima riapertura è prevista il 10 di marzo e la capanna potrà essere ammirata fino a metà maggio. In seguito, il rifugio riaprirà in concomitanza con la stagione estiva a metà giugno. Il sentiero che porta al rifugio parte da Rotenboden e comprende anche la traversata del ghiacciaio. L'escursione dura circa tre ore e si consiglia di munirsi di ramponi. Un'attività interessante per la stagione invernale è sicuramente quella di trascorrere una giornata sugli sci accompagnati da una guida alpina: da Stockhorn o dal Matterhorn glacier paradise (piccolo Cervino) fino allo Schwarztor. Sono incluse le discese e le risalite al rifugio. Maggiori informazioni Si consiglia di contattare i custodi del rifugio (i coniugi Brantschen) per e-mail: monterosa.sac@rhone.ch


9. Alla scoperta della Jungfrau
Ammettiamolo: sono pochi i posti che possono competere con Zermatt in termini di sport invernali, tuttavia vi consigliamo di avventurarvi alla scoperta della regione della Jungfrau (la montagna First, il valico alpino Kleine Scheidegg e le montagne Männlichen e Schilthorn). Con uno skipass di minimo 6 giorni potete circolare per un giorno intero nelle diverse aree sciistiche della regione della Jungfrau. Chi acquista un pass stagionale beneficia di uno sconto del 20%. Vi auguriamo buon divertimento.


10. Festival del Telemark
TQuesto festival all'insegna del Telemark avrà luogo a Zermatt il weekend del 26 al 28 marzo. Nel corso della settimana antecedente l’evento avrete la possibilità di testare la tecnica Telemark, effettuando il percorso che dalla Haute Route di Chamonix porta fino a Zermatt. Durante questo periodo, Zermatt sarà nel segno di tale tecnica appassionante: arrampicatevi su per le montagne e godetevi la discesa successiva. Maggiori informazioni

Telemark


11. Stazione Gornergrat: comfort assicurato
La sala d'attesa della stazione a valle della Gornergrat Bahn è stata trasformata in una lounge accogliente e ospitale. Lo scopo è di rendere l'attesa meno lunga e invitare i clienti ad intrattenersi, informarsi e a bere un bicchiere in compagnia.
Un nuovo pavimento, nuovi rivestimenti, un nuovo soffitto luminoso, un nuovo concetto di illuminazione e delle panchine comode conferiscono alla stazione una piacevole atmosfera. Il sistema informatico e di navigazione aiutano i clienti a meglio orientarsi e informarsi. Il chiosco all'entrata propone inoltre degli snack per coloro che desiderano sgranocchiare qualcosa.

Zermatt Tourismus | Tel +41 27 966 81 00 | info@zermatt.ch