Lingua: Italiano
Zermatt. No matter what
 

Dent Blanche (4’357 m s.l.m.)

Per gli alpinisti il Dent Blanche è un quattromila molto impegnativo. Assieme all’Obergabelhorn e allo Zinalrothorn esso forma la parte meridionale della Valle di Zinal. Qui si trova anche la frontiera linguistica tedesca-francese. Il Dent Blanche è un'imponente piramide, perlopiù priva di ghiacci, con quattro creste rivolte verso ogni punto cardinale. La capanna del Dent Blanche, situata a 3507 m s.l.m, è la capanna del Club Alpino Svizzero (SAC/CAS) più alta della Svizzera. Per raggiungerla, infatti, si deve raggiungere un’altezza di 1700 m s.l.m.

Origine del nome
Molto probabilmente esiste un equivoco tra il nome Dent Blanche (Dente Bianco) e il nome Dent d'Hérens, che dalla Valle d'Hérens è visibile solo da pochissime località. E, per quanto il nome lasci presupporre che la montagna sia tutta bianca, in realtà essa è quasi del tutto priva di ghiacci. Nelle carte geografiche più vecchie il Dent Blanche è inoltre raffigurato al posto del Dent Hérens. Tale scambio non sorprende più di quel tanto poiché i primi cartografi, che non avevano avuto esperienze troppo positive con i montanari, realizzavano spesso le cartografie da una certa distanza. Un altro motivo del malinteso relativo ai nomi dipende dal fatto che verso la metà del 19esimo secolo il Dent d’Hérens era stata chiamato Dent Blanche dagli abitanti della parte più a valle e Dent de Rong oppure Dent d’Erins da quelli della valle superiore. Oggi non esiste un nome né tedesco né italiano per il Dent Blanche. Steinbockhorn è il nome storico di tale montagna.

Storia/leggenda
Non soltanto il Cervino è africano, bensì anche il Dent Blanche. Assieme alle sue vicine vette rappresenta la Catena Dent Blanche, un gruppo montuoso delle Alpi orientali che altrimenti può essere localizzato solo nelle Alpi orientali. Essa era parte della placca africana ed è composta da rocce metamorfiche, gneis e gabbro.

Altezza 4’357 m s.l.m.

Prima ascesa
18 luglio 1862
Primi scalatori Thomas Stuart Kennedy, William e C. Wigram con le guide alpine Jean-Baptiste Croz e Johann Kronig passando dalla cresta sud (la cosiddetta Wandfluhgrat)

Informazioni per escursionisti

Diversi suggerimenti per escursioni con vista sulla montagna

Escursione da Zermatt alla capanna Schönbiel

Capanne lungo il percorso/picnic

Zmutt, Stafelalp, Schönbielhütte

Offerte relative agli impianti di risalita

Con la cabinovia Zermatt-Furi-Zermatt

Informazioni per gitanti

Informazioni sulle diverse vette

Dal Gornergrat si gode una vista stupenda sul Dent Blanche.
Con la Gornergratbahn Zermatt-Gornergrat-Zermatt

Brevi e facili passeggiate oppure escursioni

Rotenboden - Riffelberg

Informazioni per scalatori/alpinisti

Località a valle

Ferpècle (1’766 m s.l.m.)
Zermatt (1’620 m s.l.m.)

Punto di partenza

Cabane de la Dent Blanche (3’507 m s.l.m.)
Capanna Schönbielhütte (2’694 m s.l.m.)

Diversi percorsi

Dalla vetta dell’imponente piramide del Dent Blanche partono quattro creste, esattamente nella direzione dei quattro punti cardinali; la cresta rivolta a Sud non è particolarmente ripida e si riunisce gradualmente con la cresta sud, la Wandfluhgrat. Il Dent Blanche forma, assieme alle sue vicine vette nell'area orientale, ossia l’Ober Gabelhorn e lo Zinalrothorn la parte meridionale della Valle di Zinal, che appartiene al sistema di valli della Valle d'Anniviers. A ovest della montagna inizia la Valle d'Hérens, nella valle ai piedi del Dent Blanche nella parte sudorientale si estende il ghiacciaio di Zmutt, le cui acque di scioglimento scorrono verso Zermatt e poi attraverso la Valle di Zermatt o Mattertal.
Il fianco nordorientale del Dent Blanche è ghiacciato quasi fino alla sua sommità. Su tutti gli altri fianchi, l’acqua del ghiacciaio non oltrepassa i 3'700 m s.l.m. Sul lato ovest del Dent Blanche si estendono due brevi ghiacciai, lunghi al massimo 1-2 chilometri: il ghiacciaio del Dent Blanche e il ghiacciaio di Manzettes. Ai piedi del lato sudorientale, si sviluppa il ghiacciaio di Schönbiel, un ghiacciaio laterale a nord del ghiacciaio di Zmutt lungo 4 chilometri.  Verso nord-est, in direzione della Valle di Zinal si estende il Glacier du Grand Cornier, che costituisce, assieme ad altri ghiacciai, il ghiacciaio di Zinal.
Cresta sud (via normale) (“Wandfluhgrat”)

  • Grado di difficoltà: scala francese: AD; con grado di difficoltà III UIAA arrampicata su roccia
  • Tempo necessario: 4 ore
  • Punto di partenza: Cabane de la Dent Blanche (3’507 m s.l.m.)
  • Località a valle: Ferpècle (1'766 m s.l.m.)

Cresta nord-est (“Viereselsgrat”)

  • Grado di difficoltà: scala francese: D; con grado di difficoltà III+ UIAA arrampicata su roccia
  • Tempo necessario: 9 ore
  • Punto di partenza: Schönbielhütte (2'694 m s.l.m.)
  • Località a valle: Zermatt (1'609 m s.l.m.)

Cresta ovest (“Ferpèclegrat”)

  • Grado di difficoltà: scala francese: D+; con grado di difficoltà IV+ UIAA arrampicata su roccia
  • Tempo necessario: 7 ore
  • Punto di partenza: Cabane de la Dent Blanche (3’507 m s.l.m.)
  • Località a valle: Ferpècle (1'766 m s.l.m.)

Luogo di rifocillamento
Rifugi alpini

Cabane de la Dent Blanche (3’507 m s.l.m.)
Schönbielhütte (2’694 m s.l.m.)



Zermatt Tourismus | Tel +41 27 966 81 00 | info@zermatt.ch